Lunedì di Halloween con Roald Dahl e i "Gremlins"

Pensavate ce ne fossimo dimenticate e invece....

Torna a sorpresa una puntata della rubrica curata da Adolfina de Marco "Il lunedì di Roald Dahl" per raccontarci, nella giornata di Halloween, I Gremlins!!

Negli anni del secondo conflitto mondiale, la casa di produzione cinematografica più versata all’infanzia era la Walt Disney la quale vide nel racconto The Gremlins (1943) di Roald Dahl un soggetto interessante da mettere su pellicola. Questi esseri erano stati pensati – e creati- per uno sposalizio tra le due menti geniali che non convolò mai a nozze perché il film d’animazione non fu mai realizzato. 


I Gremlins non sono, però, un’invenzione di Dahl; in realtà questi esserini erano già conosciuti negli ambienti della RAF: i piloti attribuivano a queste creature dal nome onomatopeico le cause dei guasti agli aeroplani. Sappiamo che Dahl fu pilota e che il suo contributo all’esercito britannico ebbe poca durata a causa di un grave incidente. Ma i gremlins rimasero impigliati nelle sue trame e si ritrovarono tra le pagine di un racconto che trovò in Spielberg, più che in Disney, un quarantennio più tardi, un regista capace di portarli nelle sale cinematografiche nel 1984 - con la direzione di Joe Dante - e nell’immaginario collettivo per le loro caratteristiche distruttive e le loro esigenze molto particolari:

-mai esporre un gremlin alla luce;
-mai bagnare un gremlin (si riproduce!);
-e, soprattutto, MAI dargli da mangiare dopo mezzanotte.
Il film è un intreccio tra horror e comicità: Billy riceve in regalo dal papà una creatura trovata in un negozio di cianfrusaglie che si trasforma in un gremlin molto aggressivo che si riproduce e mette in pericolo prima la vita dei suoi genitori poi quella dei cittadini. 

Uno sguardo molto “americano” quello di Dante che si discosta dalla versione originale di Dahl per il quale i piccoli gremlins, per vendicarsi della distruzione della loro foresta da parte degli inglesi durante la Seconda Guerra Mondiale, sabotano gli aerei da combattimento della RAF. Alla fine, per merito dell’amicizia con un pilota, i gremlins si alleano con gli inglesi contro i nazisti.



Altra cosa è anche il design, basta guardare un Gremlin di Walt Disney per riconoscere la linea curva e la palette di colori caldi che caratterizza i suoi soggetti e confrontarli con le linee spezzate, i corpi sproporzionati e i colori tetri dei soggetti di Steven Spielberg.



Per oggi, per Halloween, per questa giornata dedicata ai bambini e alle bambine che amano il brivido, la suspance e anche l’horror, dedichiamo il film di Spielberg ma non dimentichiamoci dei Gremlins di Dahl!!!!


Etichette: , , , , , , ,