Channukka: non solo Natale

Emanuele Luzzati

Le festività religiose spesso si caricano di valori archetipici, diventano riti gioiosi che soprattutto ai bambini non possiamo far mancare. In queste settimane quando imperversa il marketing natalizio, babbi natali rosso Coca Cola campeggiano ovunque e Teste fiorite collabora con le ricette di libri ad hoc sperando che almeno la corsa agli acquisti diventi anche un momento per sostenere il mercato librario (purchè si vada in libreria non su Amazon!!!), mi piace non passare sotto silenzio la festa di Chanukkà (ci sono varie scritture corrette) che da domani per 8 giorni allieterà le famiglie di tradizione ebraica e porterà ai bambini doni.

Se pensate che i miracoli siano subitanei o che durino poco allora vi sbagliate di grosso, il miracolo delle luci della festa di Chanukkà è durato ben 8 giorni, 8 lunghissimi giorni in cui l'olio che alimentava la luce eterna nel Tempio ha resistito alla sua finitudine in attesa che nuovo olio arrivasse ad alimentarla. Per ricordare questo miracolo il calendario ebraico ogni anno festeggia questi 8 giorni accendendo la famigerata lampada a 9 braccia in cui ogni giorno corrisponde ad un giorno del miracolo e la candela più alta fa da servitore (alla lettera Shammash) per accendere le altre luci.
Se guardate bene da domani nelle vostre città forse ne vedrete qualcuna accesa alla finestra, infatti per tradizione, perché tutti gioiscano del ricordo del miracolo il candelabro dovrebbe esser posto vicino ad una finestra. Ma solo l'8 giorno da domani la vedrete interamente accesa, ogni giorno il numero di candele corrispondenti non di più per ripercorrere il tempo.
Anche i miracoli richiedono del tempo, non vi pare?

I bambini adorano questa festa benchè non sia tra le solenni (in quanto non derivante direttamente dal racconto della Torah) perchè ricevono i regali, più o meno nello stesso periodo in cui gli altri bambini ricevono i regali di Natale.

Anche per Chanukkà perché non regalare libri? E perché non raccontare la storia di questo miracolo delle luci con un bel libro? La nostra tradizione per motivi storici non ha nessuna familiarità con la cultura ebraica e di conseguenza anche i libri con questo soggetto non sono poi molti, tutto un altro paio di maniche ad esempio nei Paesi anglosassoni e negli Stato Uniti in cui potete davvero spaziare in una ben vasta bibliografia sull'argomento!

Per ora, per cominciare, accontentiamoci di due bei libri:

Ester e il disastro di Channukkà di Sutton, edito da Giuntina, per esempio può essere un bel modo per avvicinare anche bambini che non conoscono la tradizione ebraica alla festa di Chanukkà.

Ester e il disastro di Chanukkà


I. Singer, Una notte di Hanukkah. Einaudi Ragazzi.


Una notte di Hanukkah


Etichette: , , , ,