Quando arriva un fratellino o una sorellina

Quando aspettavamo il nostro secondo figlio, e ancor di più quando è nato a 2 anni e 2 mesi di distanza dalla sorella le cose non sono state semplicissime, l'impatto psicologico con la panciona e poi con l'essere nuovo è stato un vero e proprio urto ma alcuni libri ci hanno davvero aiutato, e ancor di più hanno profondamente aiutato lei a passare da figlia unica a sorella maggiore.
Potrei dirvi, e ve lo dico, che libri della Clavis fatti a posta sono molto belli e utili allo scopo (la Clavis è davvero maestra nell'affrontare tematiche rituali e spesso la incontreremo), anche altre case editrici propongono cose interessanti a proposito, ma tre sono stati i libri che ci hanno fatto "svoltare":
Aspetto un fratellino   di Marianne Vilcoq edito da Babalibri, straordinario illustrato con le pagine che si aprono per far vedere il fratellino nella pancia man mano che cresce con la mamma e come Camilla si prepara a "riceverlo", dal dubbio, alla curiosità, all'arrabbiatura (finalmente) all'accettazione felice.
Marianne Vilcoq, Aspetto un fratellino, Babalibri, 2004.
Simon James, Un piccolo passo, Zoolibri, 2008.
 Un piccolo passo di Simon James edizioni Zoolibri. E' la storia di 3 anatroccoli che devono fare molta strada per raggiungere la loro mamma, il piccolo però non ce la fa, è stanco, le gambe gli tremano e vuole la sua mamma, i fratelli non lo prendono in braccio e non lo compatiscono come ci si potrebbe aspettare ma...gli insegnano a camminare un piccolo passo dopo l'altro. Il piccolo, rinominato Piccolo passo, non solo resiste ma supera i fratelli!
Stephanie Blake, Pappamolla, Babalibri, 2008.
Last but not least, anzi,  Pappamolla della straordinaria Stephanie Blake, sempre Babalibri. All'arrivo di Pappamolla Simone è atterrito "se resta faccio pupù dappertutto!" dice ma poi, una notte, la casa si popola di mille milioni di lupi cattivi che vogliono mangiare Simone e lui che fa?... Salva suo fratello e se lo porta a letto!
Avere un fratello o una sorella è davvero la più grande fortuna e come ogni grande fortuna non sempre la sappiamo immediatamente riconoscere.

Etichette: ,